Un gruppo di astronomi del progetto SETI, nato per la ricerca di intelligenza extra-terrestre, hanno individuato una serie di segnali provenienti da un sistema stellare lontano 94 anni luce dalla Terra.

Il segnale era stato inizialmente sentito da strumenti russi pochi mesi fa, ma in seguito a questa notizia il progetto SETI ha iniziato una ricalibrazione della sua strumentazione in modo da focalizzare le orecchie dei radio telescopi in quella direzione. Il nome della stella è HD 164595, come descritto da un astronomo italiano del progetti SETI, Claudio Maccone.

Il presidente di SETI International, Douglas Vakoch, dice che il segnale proveniente da HD 164595 è particolarmente interessante perché proviene da una zona prossima ad una stella molto simile al nostro sole e la sua forza fa pensare per, qualora il segnale fosse artificiale, ad una civiltà con potenzialità molto più grandi della nostra.

Una delle difficoltà adesso è individuare il giusto spettro di frequenze entro cui le trasmissioni starebbero arrivando dalla stella, così da captare segnali di possibile intelligenza extra-terrestre contenenti magari un messaggio per altre civiltà come la nostra. Monitoreremo la situazione e vi terremo ovviamente aggiornati.