Sono lontanissimi i tempi del T9 e del tastierino numerico. Velocità inaudite raggiunte scrivendo utilizzando i numeri e il cancelletto per trovare la parola giusta, ma è tutto inutile già da qualche anno: aree di cervello che possiamo benissimo eliminare!

Oggi si scrive con le soft keyboards touch degli smartphone e molto spesso la tastiera che troviamo nel telefono, installata dal produttore, non è soddisfacente sia per la qualità dei suggerimenti che per il set di funzioni.

Fortunatamente, se abbiamo un telefono Android, possiamo scaricare tastiere aggiuntive che andranno a sostituire quella installata. Attenzione perché in realtà anche su iOS è da circa un anno possibile modificare la tastiera di default, ma crediamo che il passaggio sia giustificato per ora solo su Android perché la qualità di digitazione raggiungibile è davvero molto più alta.

Se il vostro scopo è velocizzare la scrittura, le scelte ad oggi sono praticamente solo due, perché il resto è di qualità inferiore:

  • SwiftKey
  • Google Keyboard

La seconda ha aggiunto dei miglioramenti nelle gesture essenziali, che ci hanno fatto scegliere quest’ultimo metodo come metodo di inserimento di default sui nostri dispositivi. Inoltre, la qualità dei suggerimenti ha raggiunto un livello che finalmente permette di scrivere risparmiando moltissimo tempo.

Consigliamo di scaricare entrambe le tastiere, attivarle e verificare quale vi piace di più. Anche la tastiera di Google ha inserito recentemente i temi come il concorrente SwiftKey, funzione questa importante per molte persone.