È notizia di pochi giorni fa l’annuncio di Android N, rilasciato per la prima volta in modalità Developer Preview aperta. Chiunque abbia un dispositivo Nexus può scaricare le immagini e installarle (a proprio rischio e pericolo, dobbiamo sottolinearlo) per provare la prossima versione di Android. È un segreto, come tradizione, il significato della lettera N. Chissà quale prodotto dolciario sarà scelto questa volta?

A questo indirizzo potete raggiungere la pagina ufficiale della Developer Preview.

android-n-night-mode

Vediamo quali sono le nuove features di questa versione di Android in via di sviluppo:

  • Il Night Mode sarà implementato direttamente sul sistema operativo e non servirà scaricare apps o temi che eseguano la stessa funzione. Inclusa anche una funzionalità di calibratura schermo.
  • Effettuare un doppio click sul tasto multitasking vi porterà direttamente sull’applicazione precedentemente aperta. Intelligente e utile.
  • Il multitasking è stato notevolmente migliorato, permettendo per la prima volta in via ufficiale, di tenere aperte contemporaneamente due finestre nella stessa schermata. È una funzione che abbiamo già visto in alcuni dispositivi LG e Samsung, ma che non ha mai avuto un grande successo, forse per lo scarso supporto da parte degli sviluppatori. Questo è probabilmente destinato a cambiare con il supporto ufficiale di Google. Anche l’app di Netflix può essere usata in modalità split!
  • È ora possibile scegliere di avere output audio in modalità mono, invece che stereo. In alcuni casi può rivelarsi molto utile.
  • La barra delle notifiche è ora molto più ricca di informazioni e permette con maggiore facilità e supporto di effettuare azioni da lì senza dover aprire l’app corrispondente.
  • I quick settings, ovvero quei pulsanti localizzati nella barra delle notifiche che ci danno accesso rapido a funzioni come il WiFi, Bluetooth, ecc. ora sono configurabili, permettendoci di inserirei tasti che più ci servono rimuovendo gli altri.
  • Le animazioni di sistema, già migliorate prima in Lollipop e in Marshmallow poi, sono ancora più fluide e veloci.

Qui lo sfondo ufficiale della prossima versione di Android. Non sappiamo se sarà quello definitivo.

android-n-wallpaper

Il prossimo appuntamento per saperne di più sarà a Maggio, durante il Google I/O.