È certamente possibile oggi guadagnare con un canale YouTube. L’importante è soddisfare alcuni requisiti. Creare il canale è semplice, pubblicare è semplice e attivare i servizi di monetizzazione è altrettanto semplice. Quello che è complicato è avere successo.

È sbagliato aprire un canale YouTube con il solo intento di guadagnare, illusi da sogni di facile ricchezza. La cosa più importante è avere già da prima qualcosa da dire, e saperlo dire con efficacia e spontaneità. Se si parla di qualcosa in particolare si deve essere esperti della materia e si deve creare il giusto format per farlo.

I canali più di successo parlano di videogiochi e lo fanno con irriverenza, spontaneità e ironia, ma sono anche contornati da un certo know-how tecnico. Il canale sui videogiochi ha la componente umana perché di solito è una persona a narrare, ma ha anche la componente tecnologica perché nel frattempo vengono mostrati solitamente dei live action, cioè delle azioni di gioco reale che vengono quindi commentate.

Ma lo stesso principio vale per qualunque canale YouTube. Un semplice esempio: possiamo creare un canale di cucina in cui veniamo inquadrati noi che descriviamo come cucinare un succulento piatto, oppure possiamo mostrare come farlo, con un sapiente editing video che rende la visione più gradevole, una simpatica musica di sottofondo, eccetera.

Insomma, un canale YouTube di successo è soggetto alle stesse regole dello show business a cui ci siamo abituati da molti anni. La chiave per il successo? Intrattenere e istruire.