Per Steam non è certo il miglior modo di festeggiare il Natale e le consuete offerte speciali di Natale quello di vedere i propri server in totale disservizio a causa di un attacco hacker che oggi 24 dicembre è stato perpetrato da un gruppo chiamato Phantom Squad.

Lo scopo di questo gruppo di hacker DDOS era appunto quello, preannunciato sul loro account Twitter, di rovinare la festa a Steam nella vendita dei giochi durante il consueto periodo di offerte natalizie ma anche ai milioni di utenti del servizio che durante l’anno non aspettano che questi giorni di fine anno per svuotare il loro portafogli e portarsi a casa giochi con uno sconto solitamente molto importante.

Ma non finisce qui perché a detta dello stesso gruppo Phantom Squad, nelle prossime ore verranno presi di mira i server del noto store e provider di gioco online Xbox Live di Microsoft con la promessa, dicono, di bloccare la possibilità di comprare giochi e di giocare in multiplayer.

Non c’è una nota ragione precisa dietro gli attacchi, se non la noia di qualche smaliziato sabotatore che ha deciso di far ricordare il Natale a molte persone e aziende dell’entertainment online nel peggior modo possibile.