Informazi.one

Per restare informati sulla tecnologia dell'informazione

IQOS

Sigaretta iQOS – Benefici e Dubbi, Pro e Contro

Abbiamo già parlato estensivamente della sigaretta iQOS in questo blog che si occupa di tecnologia e di dispositivi. Il riscaldatore di tabacco iQOS rientra agevolmente nella categoria dei dispositivi elettronici e molto volentieri parliamo dell’argomento perché il prodotto è in rapida crescita nel nostro paese e non solo.

Oggi vediamo quali sono i benefici di utilizzare la sigaretta iQOS al posto delle sigarette tradizionali o le sigarette elettroniche.

Benefici di iQOS

  • iQOS scalda il tabacco, a differenza delle sigarette classiche che lo bruciano. Per mantenersi accese, le sigarette classiche usano microscopiche bande di combustibile che vengono respirate insieme al tabacco. Queste sostanze sono assenti nella iQOS.
  • iQOS, non bruciando, non produce i composti più pericolosi tipici della sigaretta classica che sono i residui della combustione. La combustione è una reazione chimica di ossidazione che produce altre sostanze molto dannose all’organismo degli esseri umani.
  • La iQOS è un prodotto moderno e molto bello da vedere e toccare. Nella versione bianca, ricorda moltissimo un prodotto Apple. Si carica con la porta USB e i LED si accendono e spengono con intermittenze ben curate, segno di elevata qualità e attenzione ai dettagli.
  • Fumare con iQOS significa fumare vero tabacco, a differenza delle sigarette elettroniche che utilizzano liquidi creati in laboratorio. Vero tabacco che viene scaldato fino al punto di riuscire a produrre fumo, che viene quindi fumato come fosse una sigaretta tradizionale.
  • Riscaldare una sigaretta progettata per iQOS significa consumarla, proprio come avviene con una normale sigaretta. Questo aiuta sicuramente a regolare il quantitativo di sigarette fumate, perché ogni sigaretta ha un inizio e una fine, che viene segnalata dal LED rosso sul dispositivo. Questo non avviene nelle sigarette elettroniche, dove è difficile rendersi conto di quanto si stia fumando nell’arco della giornata.
  • Siccome iQOS contiene molte meno sostanze nocive delle sigarette normali, questo si traduce in un miglioramento molto rapido, questione di giorni, dell’affaticamento a carico delle vie aeree superiori. L’olfatto ad esempio torna ai livelli di un non fumatore entro pochi giorni, nonostante si stia di fatto fumando!
  • Le HeatSticks, ovvero il nome con cui Philip Morris chiama le piccole sigarette idonee per il dispositivo iQOS, sono estremamente facili da trovare. Quasi tutte le tabaccherie hanno iniziato da diversi mesi a vendere il prodotto, che adesso viene distribuito con il marchio HEETS.

Lati negativi di iQOS

  • iQOS non è esente da sostanze nocive. Studi non indipendenti parlano di una riduzione fino al 95% delle sostanze dannose per il nostro corpo, ma questi dati andranno verificati da enti indipendenti e in ogni caso non equivalgono ad un annullamento del rischio. In altre parole, non fumare affatto è sicuramente più salutare del fumare con iQOS.
  • iQOS costa 70 euro, che non è una cifra estremamente economica.
  • Il dispositivo non è estremamente facile da trovare. Se si vive in una grande città sarà facile trovare un iQOS Store, ma in molte province la diffusione è ancora limitata se non assente.
  • Le HeatSticks costano 5 euro al pacchetto. Un pacchetto contiene 20 bastoncini, come un pacchetto classico, ma vale la pena sottolineare come un HeatStick sia lungo circa la metà di una sigaretta normale. Non si poteva lanciare il prodotto con un prezzo più abbordabile?
  • Sostituire le sigarette tradizionali con iQOS significa diventare dipendenti da iQOS e quindi una eventuale rottura del dispositivo significa restare “a piedi”, cioè senza possibilità di fumare. E spendere 70 euro aggiuntivi per un dispositivo da tenere come backup è un po’ anti-economico.

3 Comments

  1. GABRIELA

    UN’ALTRO ASPETTO NEGATIVO DELLA IQOS E CHE SPESSO LA PICCOLA SIGARETTA VIENE SUCCHIATA DAL DISPOSITIVO E TI TROVI DI NON AVER TIRATO NEMMENO UN TIRO SUI 5/6 TIRI DAL PICCOLISSIMO BASTONCINO OVVERO SU UN PACCHETTO DI 20 CIGARETTE IN PRATICA TI RESTANO SOLO LA META’ E VISTO IL COSTO NON E’ MOLTO CONVENIENTE …

  2. Donatello

    Abitualmente fumavo circa 15 sigarette Marlboro Platinum al giorno con una spesa di €. 5,20 a pacchetto, ho iniziato ad usare IQOS , che mi è stata consigliata dal mio tabaccaio ( fumo da 40 anni), ho cambiato vita , sento odori che prima non percepivo, ho fiato , e la mia bocca non sa di bruciato. Consiglio: prima di usare IQOS , non fumare almeno per uno o due giorni….solo dopo capisci…

  3. Carmine

    Da diverso tempo Che uso iqos mi trovo bene .per 2 anni ho usato la sigaretta eletrenica tutti tipi e tutti gli aromi da da 0’9 di nic fino ad arrivare a 0,1 ho sempre avuto sensaione di disagio ansia tachicardia,a VoLTE nervosismo con iqos no lunica cosa devo stare a tento a non fumare troppo che mi fa’ sentire stanco .mando giu troppa nicotina

Lascia un Commento

Per restare informati sulla Tecnologia dell'Informazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi