A volte ci troviamo nella situazione di dover cancellare un file in modo ragionevolmente sicuro. Questo significa garantire che anche le più raffinate tecniche di recupero dati non siano in grado di accedere al contenuto del file.

Si perché è necessario sapere che quando cancelliamo un file e poi svuotiamo il cestino, questo file è ancora da qualche parte salvato nei meandri del disco del nostro computer, anche se lo spazio ad esso dedicato è nuovamente disponibile per la scrittura. La cosa ha senso perché quando cancelliamo un file, in realtà stiamo cancellando la sua “mappatura” all’interno del file system e quindi non possiamo più trovarlo come elemento, però a livello fisico i dati che esso conteneva sono ancora lì e un lavoro complesso di recupero, effettuato con software avanzati, può recuperare interamente o parzialmente i dati che esso conteneva.

Gli aggiornamenti di OSX prima e macOS poi hanno reso le cose un po’ più difficili perché, fino a un paio di edizioni fa del sistema operativo Apple, era presente una funzione per svuotare il cestino in modo sicuro. Questa funzione è stata eliminata perché, a detta di Apple, la diffusione di dischi a stato solido ha sollevato dubbi sull’efficacia e soprattutto sulla durabilità di questi dispositivi quando veniva usato un sistema di cancellazione sicuro. Sembrerebbe che cancellare un file in modo sicuro, su dischi a stato solido, danneggi i dischi stessi.

Come cancellare in modo sicuro nel 2017

Tuttavia esiste un metodo ancora valido per la cancellazione sicura di un file e richiede l’apertura del terminale.

Supponiamo di avere un file chiamato ciao.txt sul desktop che contiene una lista di password segretissime che vogliamo eliminare definitivamente dal sistema. Per cancellarlo eseguiamo questa semplice procedura:

  • Apriamo il terminale di macOS trovandolo nella lista delle applicazioni
  • Scriviamo cd Desktop e premiamo Enter
  • Scriviamo rm -P ciao.txt e premiamo Enter

Questo comando effettuerà una scrittura delle aree disco riservate al file con una serie di valori zero, là dove c’era una interminabile sequenza di zero e uno che rappresentava il contenuto del file e il nostro file sarà stato eliminato in modo ragionevolmente sicuro e soprattutto irrecuperabile.